Curcuma

Curcuma e laparoscopia

La curcuma è nota da decenni per le sue capacità anti-ossidanti ed anti-infiammatorie, tanto che esistono in letteratura molti studi randomizzati nel suo impiego in sostituzione degli anti infiammatori non steroidei (FANS), ovvero quei farmaci ad azione antidolorifica ed antinfiammatoria, il cui capostipite è l’aspirina. Questi studi hanno dimostrato spesso un’azione equivalente sulle patologie infiammatorie croniche dell’apparato muscolo-scheletrico.

Una recente ricerca condotta a Tampa (Florida) ha messo a confronto un gruppo equilibrato di 50 pazienti, tutti sottoposti ad asportazione chirurgica della colecisti per via laparoscopica; a 25 di essi veniva somministrata polvere di curcuma (2000 mg) in capsule, mentre agli altri 25 veniva somministrata una polvere di glucosio.

Dopo l’intervento ai pazienti veniva chiesto di esprimere il proprio dolore ed il proprio senso di fatica, per un periodo di 3 settimane.

I pazienti cui era stata somministrata la curcuma hanno mostrato una significativa riduzione dl dolore e del senso di spossatezza.

Questa ricerca, pur interessante, è però limitata dal fatto che il numero di pazienti è esiguo e che l’intervento scelto è poco doloroso. Inoltre gli interventi condotti in laparoscopia sono anche caratterizzati dalla rapida ripresa e dal pronto ritorno alle proprie attività lavorative, grazie al blocco della secrezione di numerose sostanze proinfiammatorie, abitualmente prodotte dall’organismo, quando sottoposto ad un trauma, come un intervento chirurgico.

La curcuma, soprattutto se assunta in associazione alla piperina (contenuta nel pepe nero), sembra essersi imposta nella medicina complementare come anti-infiammatorio di prima scelta. Dimostrata attività anche nei confronti del colon irritabile, come colagogo, ed in alcune dermatiti e mucositi infiamatorie.

Leggi l’articolo originale: Efficacy of turmeric (curcumin) in pain and postoperative fatigue after laparoscopic cholecystectomy: a double-blind, randomized placebo-controlled study.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *